Loading...

Translate

martedì 11 febbraio 2014

Sanremo 2014, ultimo Festival per Fabio Fazio: "L'anno prossimo non ci sarò"

Come circolato già nei mesi scorsi, con Sanremo 2014 si chiude il secondo ciclo di Fazio all’Ariston. Dopo il biennio 1999-2000 si è pronti ad archiviare anche la doppietta 2013-2014. E proprio nello spirito di chi non ha ‘niente da perdere’, Fazio Fazio e la sua squadra (nella quale si ritrovano tra gli altri il fedele Pietro Galeotti e Michele Serra) ha pensato bene di divertirsi e di costruire ‘l’ultimo Sanremo’ “mettendoci dentro tutto quello che ci pare e piace“.

Certo, si scherza, ma di fatto l’edizione 2014 del Festival, appena presentata ufficialmente, si mostra (sulla carta) ancor più ‘raffinata’ di quanto non sia stata l’edizione precedente. Basta scorrere la lista degli ospiti musicali per capire che non sono state le charts italiane a influenzare gli inviti.
“Sanremo è intrinsecamente ‘pop’. Vale quindi la pena non essere ovvi e non sprecare l’occasione per fare qualcosa in più. E’, secondo me, il dovere di chi fa questo mestiere. Abbiamo detto che abbiamo puntato alla contemporaneità, anche nella scelta delle canzoni, e vale la pena provarci. In questo c’è un grande merito di Rai 1, che ci affianca. E negli anni ho capito che la vera volgarità in tv è lo sprecare le occasioni, non fare cose che si potrebbero fare”
dice Fazio in conferenza, più sereno (apparentemente) di quanto non fosse lo scorso anno.
Prima affollatissima conferenza stampa di Sanremo 2014!


Nessuno in sala stampa (e la vediamo nel tweet dalla prospettiva del conduttore) fa riferimenti agli ascolti attesi per questa edizione del Festival ed è quasi una novità (e mai come questa volta la platea è apparsa ‘tranquilla’ e poco reattiva). Fazio è pronto a giocarci su e scherza con Leone:
“Vabbè, tanto è un problema tuo: e comunque, se faccio meno dell’anno scorso, sempre noi eravamo… e poi l’anno prossimo io non ci sono, quindi non mi interessa”
anche se poi confrontarsi con una media del 47% di share non è facile. Fazio scatena gesti apotropaici di Leone quando poi aggiunge:
“A questo punto preferirei un bel tracollo, almeno se ne parlerebbe piuttosto che commentare dati in media”.

Vabbè, se ne riparlerà. Quel che è certo (per quanto parlando di tv sia sempre consigliabile usare qualche punto interrogativo) è che Fazio non condurrà Sanremo 2015. E dire che questa volta Giancarlo Leone sembra anche disponibile ad aprire una parentesi sulla prossima edizione del Festival, ma nessuno in sala stampa ha approfittato delle domande per avere info, forse confidando in una ‘confessione’ a latere.
Che sia comunque già pronta la staffetta con Paolo Bonolis? O si aprirà a volti nuovi, a marcare la differenza con le precedenti gestioni festivaliere. Confidiamo di saperne di più già durante Sanremo 2014.



Fonte:Tvblog

Nessun commento:

Posta un commento