Loading...

Translate

martedì 11 febbraio 2014

Il tredicesimo apostolo - La rivelazione, quarta puntata del 10 febbraio 2014: riassunto e foto

Episodio 2×07 - Fede
In una borgata romana, i tre fratelli Montirosi - Daniele, Manuel e Alessandro - rimasti soli dopo la morte dell’adorata mamma che li ha cresciuti, iniziano ad avere delle apparizioni in una grotta.
Credono ovviamente si tratti della Madonna. Nel quartiere la voce dilaga rapidamente, soprattutto ad opera del parroco del posto, che crede si tratti di un segno e di una possibilità di cambiamento per un luogo molto difficile.
Padre Isaia (Stefano Pesce) decide di mandare sul posto Gabriel (Claudio Gioè), in modo che possa anche chiarirsi le idee sul momento difficile che sta vivendo dopo aver scoperto il suo potere oscuro.
Dopo un primo sopralluogo, il sacerdote chiede l’aiuto di Claudia (Claudia Pandolfi), soprattutto perché anche lui - andato coi ragazzi nella grotta - ha avuto la stessa visione. Nonostante questo, Gabriel pensa che possa comunque esserci una componente psicologica in quanto accaduto, e ovviamente Claudia è dello stesso parere. La cosa strana è che i ragazzi superano tutte le prove scientifiche del Vaticano, e sembrano avere davvero poteri straordinari, come ad esempio quello di parlare tutte le lingue.
Gabriel chiede a Rebecca e Stefano di studiare le apparizioni femminili nel corso dei secoli, e i due ragazzi arrivano alla conclusione che potrebbe anche trattarsi del demone Lilith. Ma Claudia ha una spiegazione scientifica per le visioni: delle micotossine intossicati, presenti nella grotta e che possono provocare delle allucinazioni. In realtà, come sempre, la verità sembra stare nel mezzo. Intanto, però, sul posto il prete del luogo ha già dato inizio ai lavori per un santuario, che porterà ricchezza in una zona degradata.
Quanto alla storia di Gabriel, da una parte assistiamo ai primi ripensamenti di Rebecca, che osa persino contraddire Serventi (Tommaso Ragno), dall’altra vediamo che il sacerdote, proprio su indicazione della ragazza e Serventi, raggiunge il misterioso cimitero del suo incubo, ritratto nel quadro trovato a casa della madre.


Gabriel va sul posto con Isaia e padre Alonso (Yorgo Voyagis), trovando anche la porta, le scale, e lo specchio del suo incubo. E dietro quello specchio che gli restituiva una sua immagine terrificante, i tre trovano una stanza segreta.


Lì Gabriel inizia ad avere dei ricordi di quando era bambino, e capisce che il suo incubo ha delle basi nel suo passato: in quella stanza gli uomini del Candelaio e Serventi hanno dato a Gabriel un potere oscuro e gli hanno insegnato a usarlo. A quel punto il sacerdote si chiede: “Forse dovrei lasciare la Congregazione e la Chiesa?”.
Episodio 2×08 - Patto di sangue
Prima che Gabriel prenda una decisione sul suo futuro, Isaia gli chiede di partire per le Marche, dove in un paesino c’è il caso di una ragazza, Anastasia Lorenzini, che ha vissuto un caso di premorte, dopo essere stata per 3 giorni in fondo a un lago dentro alla sua macchina. Come è riuscita a sopravvivere? È questo il mistero da chiarire.


A prima vista, anche per lo stesso sacerdote, sembrerebbe trattarsi di un caso di vampirismo, visti i segni sul collo della ragazza e le misteriose vicende che stanno accadendo in paese, dove tutti sono terrorizzati: numerosi sono infatti gli animali degli allevamenti trovati completamente dissanguati nelle campagne e nei boschi.


Ad indagare con lui, ancora una volta, Gabriel chiama Claudia, che è ovviamente sempre scettica e cerca le spiegazioni scientifiche agli strani fatti accaduti. In realtà, quando la ragazza sopravvissuta nel lago viene uccisa dal fattore della sua proprietà, e poco dopo viene uccisa misteriosamente anche la madre della giovane, le cose si complicano ulteriormente. Sarà Gabriel a intuire la verità e a salvare Claudia, che rischia di essere la prossima vittima del vampiro, che è Vera, quelli che tutti credevano la figlia del fattore e che invece ne era la compagna.


Sarà proprio il fattore ad uccidere il vampiro e a salvare così il sacerdote e una scioccata psicologa. Lo spavento vissuto fa però sì che Gabriel capisce l’importanza di Claudia nella sua vita e quanto sia grande il loro amore. Per questo l’uomo decide di lasciare la Chiesa e si abbandona alla passione con Claudia, facendo l’amore con lei.


Intanto Isaia, dopo un incontro con Serventi che lo sconvolge, decide di indagare a fondo, partendo dalla morte del monsignor Castello. È lì che trova il depliant di un’associazione religiosa, che raggiunge. E sul posto, ad attenderlo, trova il monaco Vargas che lo informa che quell’associazione segreta esiste per indagare sul mistero che ruota attorno a Gabriel.
Fonte:Tvblog

Nessun commento:

Posta un commento